Alcuni esercizi per rilassare la schiena

Capita spesso a chi svolge lavori sedentari di soffrire di dolori alla cervicale, alle zone lombari o alla colonna vertebrale: di seguito ti proponiamo alcuni esercizi “toccasana” per la schiena pensati per chi vuole sentirsi finalmente in forma senza alcun fastidio.
Molto probabilmente il mal di schiena può derivare da diversi fattori anche non strettamente correlati tra di loro, quale lo stress, i chili in eccesso, l’assenza di movimento, la postura scorretta.
Fortunatamente per ogni fattore esiste un rimedio, ovvero esercizi rilassanti “ad hoc” per la schiena, efficaci per combattere il dolore all’origine. Gli esercizi che vi spiegheremo di seguito possono essere praticati anche prima di un allenamento o sport per evitare di sforzare i muscoli senza essersi prima riscaldati adeguatamente.
Si tratta fondamentalmente di esercizi che non necessitano affatto di specifici attrezzi, si possono per questo eseguire anche a casa oltre che in palestra:
ginocchia al petto: sdraiatevi supini a terra su un tappetino. Portate lentamente le ginocchia vicino al petto senza aiutarvi con le braccia, mantenendo la posizione possibilmente per almeno 20 secondi. Ripetere l’esercizio per 3 volte, rilassandovi per qualche secondo.
controllo del respiro: mettetevi a terra a carponi (in ginocchio con mani in avanti posizionate alla larghezza delle spalle). Incurvate, a questo punto la colonna vertebrale verso l’alto ed espirate sino a svuotare del tutto i polmoni. Ritornate alla posizione iniziale appiattendo la schiena molto lentamente ed ispirando. Ripetere l’esercizio 5 volte.
esercizio per il collo: seduti o in piedi flettete di lato il collo molto lentamente. Con la mano corrispondente al lato verso cui avete piegato il collo prendete il polso opposto tirandolo verso il basso. In questo modo verranno tesi i muscoli controlaterali della spalla nonché quelli del trapezio. La posizione dovrà essere mantenuta per almeno 20-30 secondi per lato.
stretching: seduti a terra piegate una gamba e distendete l’altra, in modo tale da riuscire a portare la pianta del piede vicino all’interno coscia della gamba estesa. A questo punto, allungate busto e braccia in avanti, cercando il più possibile di avvicinare le dita delle mani alla punta dei piedi. La posizione dovrà essere mantenuta per almeno 20 secondi per lato.

Dodaj komentarz

Twój adres email nie zostanie opublikowany. Pola, których wypełnienie jest wymagane, są oznaczone symbolem *